Balsamario divinità fluviale

Balsamario plastico ionico. Inv. 4873

Taranto, Contrada Vaccarella, 1926, tomba 75. 600-580 a.C.

II piano, sala VII, vetrina 66, 1.3

Di produzione greco-orientale, questo particolare balsamario, usato per contenere unguenti e profumi, , raffigura un enigmatico volto maschile barbato dotato di corna taurine.

Si tratta di Acheloo, personificazione divina dell’omonimo fiume greco (l’odierno Aspropotamo), primogenito di Oceano e Teti, la cui effige fu ampiamente utilizzata nel mondo antico con valore apotropaico.


53 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Idolo arnesano

Idolo